venerdì 29 febbraio 2008

CIEMMONA 2008. International Critical Mass @ Roma IS BACK!!

Quando a gennaio ho cominciato a navigare sul sito sito www.ciemmona.org, per carpire qualche informazione e avere qualche aggiornamento, senza vedere novità... beh, devo dire che il timore che quest'anno si saltasse questo appuntamento aveva preso anche me, ma fortunatamente adesso è ufficiale.

LA CIEMMONA 2008 SI FARA'!!!

Dal 30 maggio al 2 giugno infatti, per la QUINTA volta, Roma si RI-riempirà di Biciclette festanti e provenienti da tutta Italia e da tutto il Mondo, tutti insieme nella Capitale per gridare che NON BISOGNA ESSERE DEI SUPEREROI PER SALVARE LE PROPRIE CITTA'.

Il tutto con meno spesa di un solo pieno di benzina, e con molto più risparmio. La bicicletta infatti è ormai di fatto l'UNICO mezzo possibile per affrontare i percorsi cittadini, sempre più soffocati da un uso smodato dell'auto, che per le brevi distanze si potrebbero anche evitare. In molte parti del Globo pero' questo mezzo non ha la giusta considerazione, visto che la politica e le lobby del petrolio camminano a braccetto da sempre (Bush docet).
Proprio per questo, dal 1992, esiste in tutto il mondo la Critical Mass, un movimento assolutamente libero (non ci sono nè quote di iscrizione nè capi nè tendenze politiche) nel quale ci si riunisce in bici e tutti in gruppo si passeggia per la città, "costringendo pacificamente" le auto a sottostare, per una volta, a rallentare senza invadere le strade con la furia che contraddistingue spesso i loro conducenti.

MA COS'E' LA CIEMMONA??
CMmona è appunto una grande CRITICAL MASS (evento del quale ho parlato meglio in un precedente post), a carattere internazionale, che si tiene ogni ultimo weekend di maggio a Roma. Tutti quelli che partecipano alle Masse Critiche nelle loro relative città si riuniscono e girano per le strade della Capitale formando una scia lunghissima, coloratissima e sopratutto pulitissima.
Parteciparvi almeno una volta nella vita è d'obbligo, anche per chi magari non è abituato ad usare la bici, a maggior ragione andare una volta almeno alla Ciemmona ti segna. E non mi spavento a usare questo termine. Vedere la gente che si affaccia al balcone stupita dall'improvviso scampanellio, ci saluta, sopresa, meravigliata e contanta di non avere per una volta una fila puzzolente e inquinante sotto al naso, è una cosa unica. Conoscere tante persone di tutto il mondo, e vedere che si è accomunati magari non dalla lingua, ma dal QUOTIDIANO impegno nel rendere questo mondo più vivibile, è bellissimo. Oppure ancora, passare da un lato all'altro del Tevere e vedere che ancora ci sono bici d'alta parte, un corteo infinito e coloratissimo, con musica, palloncini, costumi... ti emoziona: ogni anno alla Ciemmona confluiscono circa 4000 biciclette. Un'immagine che lascia di stucco chiunque.

Per quello che riguarda l'Italia, sono fiero di dire che da un paio d'anni alla ciemmona, Catania è la città che è rappresentata dal maggior numero di ciclisti (certo, a parte Roma!!).
Quindi... noi ci saremo... e voi???
Come sempre, per coloro che ancora sono restìi a tutto ciò, consiglio la visione del film "LIVE BICYCLE, LA BICICLETTA COME STILE DI VITA", girato proprio durante una Ciemmona di qualche anno fa.
Su internet è diviso in 5 parti, ecco i link relativi.
Per conoscere se vicino a te si tiene una critical mass, sul sito ci sono tutti gli appuntamenti. Se nella tua città non esiste, puoi essere TU l'iniziatore, riunisciti con altri in bici a un giorno e un ora che volete, ma regolarmente, e cominciate a distribuire fotocopie sulla critical mass (ci sono tanti volantini da copiare su internet) e DAI VITA ALLA VITA!!

mercoledì 27 febbraio 2008

Festival di Sanremo 2008 e dopofestival. Seconda serata.

Intanto partiamo dai "giovani" eliminati la prima serata: Melody Fall (i 4 emo), Daniele Battaglia (l'altro figlio di pooh) e Andrea Bonomo.
Questo mi fa ben sperare, quindi sapendo di non rivedere più (forse) i loro volti, comincio a guardare la mia ultima serata di Sanremo 2008. E la finale beh.... poco importa, so che come sempre non vincerà una CANZONE che tal si dica, quindi mi rassegno a non veder premiati nomi come Frankie Hi-NRG o Max Gazzè.
Dopo la solita gag di inizio puntata (12 pastori tedeschi in scena, al contrario dei 12 "pippi baudi" di ieri sera), STAVOLTA (sempre al contrario di ieri) il Festival comincia bene.
Il primo infatti è Mario Venuti con la sua "a ferro e fuoco", personalmente non mi ha convinto tantissimo nonostante l'interessantissimo testo.



Tra i giovani mi hanno colpito molto i La Scelta, che hanno portato su palco dell'Ariston una ventata di Africa. Purtroppo arrivano anche i cloni dei "the calling", i Sonohra, e l'ennesimo figlio d'arte, in questo caso del grande Mogol: Francesco Rapetti.
Ma ecco una delle esibizioni più attese, discusse e forse "temute": quella di Loredana Bertè, sempre molto... "estrosa", prima e dopo la sua "musica e parole" (pezzo OTTIMO, tra l'altro), e dopo altri giovani e big, anzi OLD, arrivano i Tiromancino con il loro pezzo "il rubacuori", molto discusso negli ambienti della discografia, e del quale avevo accennato in un precedente post. Un pezzo non in stile "Zampaglione", ma non molto convincente in ogni caso, monotematico e ripetitivo. Sotto, i video della Bertè e dei Tiro.




Si alternano gli artisti e la serata si conclude con gli esatti opposti della musica: i Finley (no comment, e neanke link) e il grandissimo Sergio Cammariere con "L'amore non si spiega" che ha suggerito alla Gialappa's band, per radio, il probabile tormentone di questo Sanremo: GENEROSISMO!!!
"Giovani" eliminati della serata: Valeria Vaglio, Francesco Rapetti e Rosario Morisco.
Via altri denti, via altri dolori (d'orecchi) e poi... DOPOFESTIVAL!!



Nel Dopofestival, i "soliti" Elio e le storie tese hanno deliziato il pubblico con i rifacimenti delle canzoni della serata. Questa volta è toccato a Tiromancino, Minghi, Finley. Cliccare sui nomi per credere.... quei 5 sono dei puri geni *_*


AGGIORNAMENTO 28 FEB: Loredana Bertè squalificata. Sembra che il suo brano sia un plagio, in alcune parti. La Bertè conferma, pero' dice anche che quel brano ("ultimo segreto" del 1988) non è di fatto MAI stato inciso, quindi non c'è plagio. Baudo, nonostante la squalifica e furibondo anche per gli ascolti flop (8 milioni di media tra prima e seconda serata), la vuole far esibire comunque.
Qui trovate la notizia con i brani a confronto.

martedì 26 febbraio 2008

Festival di Sanremo 2008 e dopofestival. Prima serata.

Agli antisanremisti dico subito che non parlero' OGNI GIORNO del Festival. Mi limiterò a commentarne le fase iniziali, gli ospiti, le onnipresenti gag, e le immancabili canzoni.
La kermesse si apre con una scenografia come al solito grandiosa, a opera del "solito", grandissimo Gaetano Castelli, che introduce l'orchestra che suona vecchi successi Sanremesi, culminando con un'esebizione (discutibile) di "Volare" (nel blu dipinto di blu) di un Gianni Morandi che introduce il classico lietmotiv di ogni edizione. Ovvero il fatto che non si "svecchierà" proprio un bel niente.
Interessante l'apertura "ufficiale" di Piero Chiambretti, che si cimenta in una gag con Del Noce (direttore di Rai1) (ancora) dal gusto scialbo. Tutto diverso è l'ingresso di Pippo Baudo, anticipato da 12 "sosia" opportunamente mascherati che come in Matrix si fiondano piano piano su Chiambretti. Da una "botola" sul palco, esce poi il tredicesimo (come i Sanremo che ha condotto) vero Pippo.



Il Festival comincia nel pieno rispetto della sua tradizione. Paolo Meneguzzi è stato il primo ad esibirsi, (via il dente, via il dolore) e se "il buongiorno si vede dal mattino"... Come si prevedevo, molte canzoni non hanno convito affatto. Altra prestazione che mi ha lasciato perplesso è stata quella di L'aura, che ha avuto la felice idea di fare una bella imitazione di Elisa. (cliccare per credere) Mah...
Nel rispetto della giovinezza che deve avanzare, arriva un Cutugno in stile "mi sono accorto che forse sono figo" alla Baglioni: lampadatissimo con il classico look "crisi di mezza età". Toto conclude, e lascia poi il posto alla prima vera bella canzone fino a quel momento.
Quella di Frankie Hi-NRG: "rivoluzione".



Arriva anche Fabrizio Moro, che si presenta con un surrogato della sua "Pensa", canzone vicitrice l'anno scorso della categoria "giovani". A proposito di giovani, dopo Moro arrivano i Melody Fall, 4 EMO in stile pseudofinley (già gli originali non è che...) e 30 seconds to mars, e l'ennesimo FIGLIO DI POOH, Daniele Battaglia, per l'appunto figlio di Dodi.
Fortunatamente tutto questo viene spazzato via da uno dei più bravi cantautori italiani. Max Gazzè, con una canzone intelligente e ironica: "il solito sesso".
Degne di nota pero', fra i giovani sono state le esibizioni dei Frank Head (con un brano stile Goran Bregovich), di Valerio Sanzotta, con "novecento", una canzone molto orecchiabile di "Dylaniana" memoria, e di Giua, con un pezzo dalla doppia valenza, "tanto non vengo". Sembrava di rivedere la rettore, ma più calma.
La prima puntata della 58esima edizione del Festival di Sanremo finisce con il solito ritardo.. ma poco importa... è il momento del Dopofestival!!




Sorbirsi Meneguzzi, la Tatangelo, e il Poohetto è valso tutta l'estenuante attesa. Elio e le storie tese sono stati come sempre grandissimi e geniali, con le loro rivisitazioni delle canzoni di Cutugno e Zarrillo, e con le discussioni con i critici musicali che si sono rivelati più critici che mai, tanto che gli animi si sono scaldati parecchio quando hanno cominciato a parlare proprio di Toto Cutugno.

Vedremo la puntata di stasera: personalmente attendo con ansia Sergio Cammariere, i Tiromancino, e Mario Venuti.

domenica 24 febbraio 2008

Obiettiva Mente

Da questo mese, senza una cadenza specifica, inseriro' in alto a destra sul blog, sopra il mio profilo, una foto / montaggio / pubblicità e opera in generale che mi ha particolarmente colpito per la sua vena artistica, comica, drammatica e chi più ne ha più ne metta.
Basterà cliccarci sopra per ingrandirla.
Chiaramente, come il calzolaio che non ha scarpe, non inseriro' mai foto fatte da me, benchè di tal mestiere sia ormai esperto. XD
Ovviamente scherzo, spesso ci saranno anche alcune mie foto.

Parto infatti oggi con una di queste. Che in questo post rimarrà sempre la stessa, ovviamente.

Casetta di montagna

venerdì 22 febbraio 2008

I SUV uccidono??? LA PUBBLICITA' DI PIU' !!!

Esattamente una settimana fà, pubblicavo uno dei post più commentati sul mio blog, che riguardava l'incidente mortale tra un bus e un tram a Milano, per colpa di un SUV e dell'eccessiva sicurezza del suo conducente. Dopo essere stato citato da Libero Blog, sono piovuti commenti diversi, di chi difendeva a spada tratta queste auto infernali e di chi era d'accordo con me, anche se in parte.

Nel post, i miei toni risultarono ai più come sintomo di INVIDIA(!) verso i propietari degli Sport (in)Utility Veichle, altri hanno contestato l'incedere intollerante verso la categoria. Nonostante abbia risposto che la questione era più che altro, il falso senso di sicurezza che danno i SUV e quanto siano inutili in città, non ho proprio capito dove potessi avere invidia.

IO NON PROVO INVIDIA PER UN MEZZO CHE:
  • Consuma, ogni 500km, 100.000 LITRI DI OSSIGENO (fabbisogno annuo di un uomo)
  • Spesso serve A UNA SOLA PERSONA, con un fattore "utility"/inquinamento enorme, consuma tantissimo e di trovare parcheggio te lo puoi scordare.
  • Non è per niente sicuro visto che l'alto baricentro è causa di una maggiore probabilità di ribaltamenti e testacoda.
  • Ha una massa così importante da essere, anche a 5 all'ora, UN'ARMA in movimento, che per l'elevato peso difficilmente scarta ostacoli improvvisi.
E adesso, detto questo, mi chiedo e VI chiedo:

COME CAVOLO CI POSSIAMO MAI LIBERARE DI QUESTO SCHIFO, QUANDO IN TV PASSANO CERTI SPOT???





Il suv rappresentato come un'auto agilissima che è capace di trovare posto ovunque.
SCANDALOSO, sopratutto se pensiamo che, guardacaso da due giorni dopo l'incidente e le polemiche varie, le TV hanno aumentato la messa in onda non solo questo, ma tanti altri spot di SUV, e calcolate che solo in Italia, almeno 6 SPOT SU 10 riguardano automobili.
Ovviamente, le stesse televisioni (e lo stato, in certi casi) che permettono questo bombardamento assolutamente diseducativo e negativo, poi mi trasmettono il Live Earth, Dossier sull'ambiente, Tg con servizi sul traffico assurdo nelle città...

Beh... non c'è altro da dire.

Invece sì. Come ultima chicca, ricordo che il 4 febbraio, a Lessolo (TO), una donna svizzera (stessa nazionalità del conducente del Cayenne che ha provocato l'incidente a Milano) col suo bel SUV si è fiondata letteralmente nella mensa di una scuola. Strage sfiorata, visto che erano da poco passate le 14, ed il locale era vuoto. QUI trovate l'intero articolo.

giovedì 21 febbraio 2008

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Indy is back!!

Mancano 3 mesi (l'uscita è prevista per il 22 maggio 2008) per uno degli eventi cinematografici più importanti dell'anno: il 4 episodio della già fortunatissima trilogia firmata Lucas - Spielberg. Sono passati quasi 20 anni dalla sua "Ultima Crociata", e adesso per Harrison Ford, è arrivato il momento di rispolverare cappello e frusta, e regalarci ancora (si spera) 120 minuti di pura avventura.

Per questo Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, si prospetta un ritorno al passato, come se gli anni non fossero mai trascorsi, con effetti speciali "non speciali", lasciando quindi spenti i computer per buona parte del film. E dall'alto dei suoi 66 ANNI, Harrison non si è affatto tirato indietro, prestandosi per la quarta e (per chiari motivi anagrafici) ultima volta "alla ricerca di...". Ovviamente, come per Transformers, Jurassik Park e tanti altri, Spielberg si è affidato agli effetti speciali (vecchio stile e non) dell'Industrial Light & Magic. Un nome, un curriculum, una garanzia.
Dopo diverse voci che circolavano già dal 2000, sulla produzione del film, solo nel 2004 si è arrivati a una sceneggiatura finale, a opera di David Koepp e di Jeff Nathanson. Sceneggiatura che prevedeva anche alcune parti con Sean Connery (il padre di Indy nell'ultimo film) e Natalie Portman, che sarebbe dovuta invece essere la figlia dell'archelologo. Entrambi hanno declinato le "offerte". Il film è stato girato nel 2007 tra giugno e ottobre nel Nuovo Messico.

Riguardo al Cast, invece, oltre Ford, pochi ma importanti nomi da segnalare, ad esempio Shia LaBeouf, eroe di Transformers, che avrà praticamente le stesse "mansioni" che ebbe "Shorty" (Jonathan Ke Quan) ne Il tempio maledetto, e sopratutto Karen Allen, che dopo 27 anni, reintepreterà la parte di una delle "ragazze" di Indiana, Marion Ravenwood, compagna di Indy in I predatori dell'Arca perduta.

Ecco il Trailer ufficiale. Ho già la pelle d'oca.



Ma è giustificato tutto l'entusiasmo per il quarto episodio di Indiana Jones? Certo, le perplessità ci sono, e una di queste è se il ritorno dei "vecchi attori" che continuano serie che li hanno resi celebri in passato, vedi Stallone con Rocky VI e John Rambo (il quarto episodio della saga, che uscirà domani, 22 febbraio), non sia solo una manovra specificatamente economica... Forzata, e poco "passionale". C'è da dire che gli ultimi film di "Sly" sono stati prodotti, sceneggiati e diretti solo da lui, e la qualità ne ha risentito non poco.
Confido molto però nell'accoppiata Lucas - Spielberg, che a parte rarissimi scivoloni, hanno sempre azzeccato qualsiasi cosa mettessero su celluloide, e mi piace pensare che ci sarà ancora da emozionarsi nel vedere Indiana Jones, per l'ennesima volta, raccogliere ancora da terra quell'immortale cappello. Immortale come lui.

mercoledì 20 febbraio 2008

Meteora della settimana: QUARTERFLASH

E' durata talmente poco la carriera dei Quarterflash (o QuaTerflash, non si è mai capito) che a stento si riescono ad avere informazioni decenti su questa band dell'Oregon. Una formazione detta "coniugale", che aveva quindi come traino, una coppia sposata. I Seafood Mama, dalla quale provenivano appunto Rindy (voce e sax) e Marv Ross (chirarrista), si uniscono nel 1980 ai Pilots, con Jack Charles (chitarra), Ricky Di Giallonardo (tastiere), Rick Gooch (basso) e Brian David Willis (percussioni).
Un disco omonimo ("Quaterflash", 1981), un singolo, un successo. Harden My Heart è una delle canzoni pop più belle degli anni '80, una hit da due milioni di copie. Certo, allora i dischi SI VENDEVANO, quindi con un singolo di successo, si poteva campare vita natural durante.
E probabilmente questi sono gli allori sui quali si è adagiato il gruppo, che pubblica altri due LP nell'83 e nell'85 senza però avere lo stesso successo del primo.
A proposito, il nome Quarterflash deriverebbe da un'espressione australiana, "a quarter flash and three part foolish". Ma che vvordì?
Che fine hanno fatto? I coniugi Ross non si sono persi d'animo e hanno continuato a esibirsi e a produrre musica con il nome di Trail Band, figurando nei concerti degli anni 90 a supporto di stelle di prima grandezza come Elton John ed i Beach Boys.

Ecco video e testo di Harden My Heart, Quarterflash, 1981.



Cryin' on the corner
Waitin' in the rain
I swear I'll never ever wait again

You gave me a word
But words for you are lies

Darlin' in my wildest dreams
I never thought I'd go
But its time to let you know

I'm gonna harden my heart
I'm gonna swallow my tears
I'm gonna turn and leave you here.....

All of my life
I've been waitin' in the rain
I've been waitin' for a feelin' that never ever came

It feels so close
But always disappears

Darlin' in your wildest dreams
You never had a clue
But its time you got the news

I'm gonna harden my heart
I'm gonna swallow my tears
I'm gonna turn and leave you here.....

Darlin' in my wildest dreams
I never thought I'd go
But its time to let you know

I'm gonna harden my heart
I'm gonna swallow my tears
I'm gonna turn and leave you here.....

I'm gonna harden my heart
I'm gonna swallow my tears...

lunedì 18 febbraio 2008

Post sul Festival di Sanremo. Perchè??

Beh è ovvio!! PERCHE' SANREMO E' SANREMO!!
La risposta era scontata. Voglio parlare di questo evento perchè, tra imbrogli e opulenza ostentata, tra Pippi Baudi, bionde e more, fiori e passerelle, questa manifestazione attira le menti di tutti. Perchè, ammettiamolo, almeno una volta nella vita ci siamo fatti trasportare da quella sorta di "magia" che pervade tutto il periodo del concorso... le nottate, la mediaset che non sa cosa mettere in onda per contrastare la rai, superclassifica show, che la domenica successiva faceva una puntata completamente dedicata a Sanremo. Bei tempi. Tempi in cui c'erano davvero delle belle canzoni (certo, da qui in poi sarà "de gustibus"), e adesso??



Beh Sergio Sgrilli, in questo video aveva ragione... Ormai Sanremo ha perso quello smalto di un tempo. Ma lunedì prossimo, 25 febbraio, parte la 58esima edizione del Festival della Canzone Italiana (anzi, Festivàl). E DA 58 ANNI, nonostante tutte le proposte di "svecchiare" puntualmente tutto, chi canta?? Ecco alcuni ospiti "big" di quest'anno: Little Tony, Toto Cutugno, Amedeo Minghi, Loredana Bertè... A questo punto fate una terza categoria, oltre giovani e Big.. gli OLD!!
Ogni anno però, dicevo, non si sa perchè, c'è sempre qualcosa che fomenta la curiosità verso l'evento. Da lunedì sarà infatti interessante vedere le esibizioni di cantanti come Frankie Hi-NRG, o di Tricarico (quello di "io sono francesco"), o ancora dei Tiromancino, con un testo "sovversivo" sui tagliateste della discografia, e se vogliamo un po' sul mondo precario del lavoro in Italia. Testo talmente "scomodo" che ha indotto la EMI ad abbandonare Federico Zampaglione & Co., che andrà a Sanremo con la propria etichetta. Un po' coda di paglia questa EMI, che ha annunciato 2000 LICENZIAMENTI...
Ma senz'altro, due motivi principali per cui quest'anno guarderei il Festival sono Piero Chiambretti alla conduzione, e sopratutto Elio e le storie tese che presentano il Dopofestival!!!
Si preannunciano nottate con la N maiuscola.
E se proprio le canzoni, la conduzione, e il resto vi annoiano, fate come me.
Accendete RAIUNO sul Festival. Togliete L'audio.
Mettete la Radio su RADIO2 e seguite Sanremo in diretta, ma COMMENTATO DALLA GIALAPPA'S BAND!! Infatti per i molti che ancora non lo sanno, da quasi 10 anni a questa parte, quelli di "mai dire..." commentano dalla seconda rete radiofonica tutta la Kermesse, ovviamente a modo loro, col programma RAIdireSAREMO!! Con inviati dietro le quinte che fanno di tutto per beccare gli artisti e prenderli in giro, fargli portare cose strane sul palco, inventare tormentoni che i cantanti devono poi ripetere in qualsiasi modo durante l'esibizione!!!
Davvero impareggiabile.

Emblematico il tormentone "SITUESCION", a Sanremo 2003!

domenica 17 febbraio 2008

L'Italia è lo zimbello del mondo?? E noi ridiamoci sù!!

Ingredienti: fantasia, ironia, una buona videocamera e tanto tempo libero. Comune denominatore. Stare in Italia. In una qualsiasi parte d'Italia, visto che ormai, grazie alle nostre classi dirigenti dobbiamo davvero vergognarci quando andiamo all'estero.
Ma questo post non è polemico, ma riguarda appunto dei video divertentissimi che alcuni ragazzi hanno realizzato, ognuno nel corrispettivo luogo di residenza, sulle disgrazie che vi regnano sovrane.
In fondo a ogni video, le mie personali valutazioni.

Ad esempio, ecco una STUPENDA parodia del film "Io sono leggenda", ambientato in una Napoli del futuro, dove a causa dell'immondizia, non c'è più nessun UOMO...



Montaggio: 9
Sceneggiatura: 8
Recitazione: 8

Quest'altro invece, è un piccolo escursus attraverso le buche di Catania, oddio... dovrebbero farne uno sui PEZZI D'ASFALTO ANCORA LISCI RIMASTI, che sono più rari!!! In ogni caso, ecco il filmato, ispirato a questa che è solo la punta dell'iceberg dei problemi con i quali catania ha a che fare da 8 anni a questa parte.



Montaggio: 8
Sceneggiatura: 7
Recitazione: beh se la star sono le buche, sono sempre più "IN FORMA"!!

Beh insomma... COMPLIMENTI A VOI!!!
Se avete altri video simili su magagne italiane, basta segnalarmeli!!

venerdì 15 febbraio 2008

Scontro mortale tra bus e tram a Milano e la pericolosità dei SUV.

Chi aveva ha detto che i SUV uccidono e chi sostiene questa cosa, alla fine ha delle piccole soddisfazioni. Oddio... chiamarle così proprio non va bene, visto che in questo caso c'è scappato anche il morto. 1 Morto e 11 feriti, per la precisone.
Milano, S.Valentino 2008, Corso Porta Vittoria: un bus e un tram decidono di unirsi in un abbraccio mortale, aiutati da uno Sport (in)Utility Veichle, il cui conducente... UDITE UDITE...

avrebbe "semplicemente" tentato di immettersi nella corsia preferenziale riservata ai mezzi pubblici, costringendo il bus a sterzare bruscamente.


Ovviamente l'assassino ha attribuito la colpa a dei pedoni che stavano attraversando la strada improvvisamente. Ma per favore!!!! Adesso, Marco Trabucchi (questo il suo nome), 38 anni, è stato iscritto nel registro degli indagati.
Ecco la dinamica:

Il Porsche Cayenne (fallo adesso il figo, stronzo! n.d.r.) ha cercato di sorpassare l'autobus della linea 60 per immettersi nella corsia preferenziale. Nella manovra avrebbe urtato il bus e lo avrebbe spinto di lato contro il tram della linea 12 che sopraggiungeva proprio in quel momento. ''Ho visto la Porsche Cheyenne - dice un testimone - spostarsi sulla corsia preferenziale e scontrarsi con l'autobus che viaggiava nella stessa direzione. Poi l'autobus si è schiantato contro il tram''.

Perchè, nonostante tutto quello che si sa sulla pericolosità dei SUV in città, si consente ancora la loro circolazione??

Perchè poi devono rompere le palle a chi vuole farsi una bici elettrica? Pensate che le bici elettriche che generano più di 250W sono PROIBITE DAL CODICE DELLA STRADA.
Noi, con la pedalata classica, ne generiamo più di 1000!!! ASSURDO.
Senza contare che, se si becca il vigile pignolo (e sopratutto istruito sul codice) si rischia la confisca del mezzo e 1500 euro di multa.
Mezzi INQUINANTI E PERICOLOSI come i SUV, no.

Guardate questa pagina, nella quale c'è un video di una sfida cittadina tra un SUV e una BICI, inutile dire chi vince, pero' il video è esemplificativo di come qualsiasi mezzo a motore, in città sia nettamente inferiore alla bicicletta, sia essa elettrica o no.

Notare poi la faccia di bronzo del Vicesindaco di Milano Riccardo De Corato che continua a dire che "I SUV non sono un problema". Probabilmente per lui no, visto che sicuramente ne avrà almeno due!!!
E' frustrante poi sapere che il mercato delle auto e quindi del petrolio è talmente sicuro di sè e dei suoi seguaci politici, che subito rende "etichettato" colui che si manifesta contro questi mezzi infernali.
Sto parlando del Sindaco di Londra Ken Livingstone, da sempre super ambientalista, contro questi macchinoni, e per questo chiamato "Ken il rosso". Egli ha annunciato infatti che dal prossimo mese i proprietari "delle bombe ecologiche a quattro ruote motrici", dovranno sborsare 25 sterline al giorno (33,5 euro) per entrare nel centro della capitale, anche se residenti.

CE NE FOSSERO DI SINDACI COSI'!!!

Invece noi abbiamo "Ecopass" farlocchi a cifre irrisorie per i ricconi che stanno in centro, Amministrazioni che neanche considerano idee come piste ciclabili, e se lo fanno è solo per far finta di essere ambientalisti (difatti poi non portano a termine i lavori), o altri, che mandano la polizia a fermare raduni ecologici come le critical mass, come è successo a Frosinone l'anno scorso.

SEMPLICEMENTE RI-DI-CO-LO

Per finire, ecco dei link sulla pericolosità dei SUV. Se siete tra i propietari, fate in tempo a rottamarli. Tanto tra poco partirà l'euro 5... bella stronzata eh??

mercoledì 13 febbraio 2008

Le dimissioni di Scapagnini e Lombardo: ridere o piangere?

Da oggi, Catania non ha più "vertici" politici. Gli ormai EX Presidente della Provincia Raffaele Lombardo e Sindaco Umberto Scapagnini si sono dimessi!!!
Tutto come previsto... infatti adesso andranno a candidarsi uno alla Regione e l'altro al Senato! Che bello fare il politico in Italia, eh??
Piangere o Ridere??
Non lo sappiamo ancora, visto ci hanno lasciato una città piena di debiti e completamente allo sbando, e visto che i probabili successori sono l'Ex (neodimesso anche lui) Vice Sindaco Giuseppe Arena o l'Assessore ai Lavori Pubblici Filippo Drago.
Ricordo che entrambi, in sede della "fu" campagna elettorale, hanno cantanto al mondo le lodi della Città e di questa Amministrazione, mentre la gente moriva per colpa delle strade catanesi, (per dirne una), la delinquenza cresceva e la mafia gestiva tranquillamente gli eventi cittadini , non ultimo quello della Festa di S.Agata.
E proprio cogliendo la SACRA occasione dell'Ottava di S.Agata (il giorno di festeggiamento 8 giorni dopo l'anniversario del martirio della Santa Patrona), il Sindaco uscente si è affacciato dal balcone di Palazzo degli Elefanti "salutando" i Catanesi.

Ecco le parole dell'Umberto Scapagnini dimissionario ai microfoni di Video3, al TG delle 14. (sentite bene lo show dell'ipocrisia):

"Un passo ulteriore per potere andare in un'altra sede, che è Roma, a lavorare per la mia città. Sono 8 anni di seguito che ho lavorato per questa Città straordinaria, con tante gioie e qualche amarezza (sopratutto nostra, n.d.r.), ma sicuramente posso dire che questo è stato il più bel periodo della mia vita. (non il nostro, n.d.r.)
Colui o colei che mi succederà dovrà prendere coscienza che questa è una città particolare, è una città che merita tantissimo, che ti fa anche soffrire."
L'ultima Giunta presieduta da Scapagnini ha nominato Elita Schillaci a Vice Sindaco.
E adesso?? Adesso attendiamo il colpo di grazia, o la risalita (tanto, più in basso di così...)

Meteora della settimana: MIDGE URE

Breeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeaaath... se riuscite a beccare la nota senza fare il falsetto, allora siete pronti per il karaoke di questa che è una delle hit più apprezzate degli anni '90. Dopo qualche mercoledì di latitanza (c'è stata troppa (S)politika di cui parlare) torna lo spazio dedicato alle meteore musicali, che questa volta riporta a galla Midge Ure.
Un'altro caso di successo lampo, come lo spot che l'ha fatto conoscere al mondo. Lo ricordate??


Classe 1953, James Ure (Midge è appunto la pronuncia di Jim al contrario), ha cominciato la sua carriera all'inizio degli anni '80 negli Slik, suonando la chitarra. In seguito è diventato membro di altri gruppi musicalei ottenendo con essi un buon successo, soprattutto con gli Ultravox e la canzone Vienna. Nel 1996, grazie alla Swatch, l'arrivo in top ten di mezzo mondo con la sua Breathe. Giusto il tempo di un minuto, un po' come recitava lo spot, e Midge Ure torna nel dimenticatoio nonostante l'ultimo suo singolo, Personal Heaven, uscito però solo in Germania.

Che fine ha fatto?? Negli ultimi anni è stato nominato Onorevole Dottore delle Arti, Dottore della Musica e nel 2007 ha ricevuto il dottorato onorario all'Università di Paisley. E' anche ambasciatore dell'iniziativa Save the Children.

Ed ecco, come sempre, il video originale e il testo (bellissimo, tra l'altro) di BREATHE.


With every waking breath I breathe
I see what life has dealt to me
With every sadness I deny
I feel a chance inside me die

Give me a taste of something new
To touch to hold to pull me through
Send me a guiding light that shines
Across this darkened life of mine

Breathe some soul in me
Breathe your gift of love to me
Breathe life to lay ¹fore me
Breathe to make me breathe

For every man who built a home
A paper promise for his own
He fights against an open flow
Of lies and failures, we all know

To those who have and who have not
How can you live with what you¹ve got?
Give me a touch of something sure
I could be happy evermore

Breathe some soul in me
Breathe your gift of love to me
Breathe life to lay ¹fore me
To see to make me breathe

Breathe your honesty
Breathe your innocence to me
Breathe your word and set me free
Breathe to make me breathe

This life prepares the strangest things
The dreams we dream of what life brings
The highest highs can turn around
To sow love¹s seeds on stony ground

Breathe
Breathe

Breathe some soul in me
Breathe your gift of love to me
Breathe life to lay ¹fore me
To see to make me breathe

Breathe your honesty
Breathe your innocence to me
Breathe your word and set me free
Breathe to make me breathe

domenica 10 febbraio 2008

Massa Critica: provare per credere.

In Fisica, la massa critica indica una soglia quantitativa minima oltre la quale si ottiene un mutamento qualitativo. Ora, è ovvio che di fisica non si parla, qui. Quindi cos'è, nel mondo di oggi, una Massa Critica??
Ho scoperto da qualche anno un movimento "non" movimento, un gruppo dove non è richiesta quota di iscrizione, non ci sono capi e gerarchie, non ci sono inclinazioni politiche, ma c'è solo un obiettivo comune. Ottenere, insieme a tutte le altre CRITICAL MASS del mondo, quel mutamento qualitativo nelle nostre vite, semplicemente scrollandosi di dosso la pigrizia lasciando a casa l'automobile, e inforcando l'unico vero mezzo in grado di trasportarti in città velocemente ed economicamente.
E' stato inventato nel 1818 da tale Karl Drais, e da allora di chiama BICICLETTA.

Perchè "provare per credere"?? Perchè prima non ci credevo neanche io, ma poi, sostituendo questo mezzo all'automobile per spostarmi in città (e qualche volta anche fuori), ho scoperto come ingrossamento del portafoglio e diminuzione della pancia (ad esempio) possano essere due dati direttamente proporzionali!!! E tutti coloro che hanno davvero capito come fare la loro parte per un mondo meno inquinato, facendo bene anche a se stessi, si riuniscono quindi in un giorno e a un ora prestabilita per fare MASSA CRITICA.
E' in sostanza un evento, una "festa" di bici settimanale o mensile, che ne celebra l'uso GIORNALIERO (uno dei motti è infatti "Ride daily, celebrate monthly"). Tutti insieme in massa, appunto, si cominciano a occupare pacificamente le vie della città, che per una volta non si ritrovano soffocate dalle auto e dai loro occupanti, gli AutoSauri.
L'autosauro, per inciso, è quell'essere che, non si capisce per quale motivo, comincia a smadonnare alla vista di un ingorgo o di un semaforo rosso (figuratevi di un corteo di bici che gli si parano davanti), ma nonostante questo, come i suoi antenati preistorici, ha un cervello così poco sviluppato da non capire che potrebbe evitare stress, traffico, aumenti benzina, parcheggi, solo sforzandosi di pensare alla bici come vera alternativa.
Molti ci rimproverano o ci deridono perchè sono convinti che con queste manifestazioni non cambi niente, "la gente utilizzerà sempre l'auto" eccetra eccetra...
Ok, ma tralasciando il fatto che pensare di essere solo una goccia nel mare "tanto non cambia niente se sono solo io ad usare la bici", fa più male di 50 anni di inquinamento, la Critical Mass non vuole cambiare il mondo!!! Vuole portare in giro per le strade di tutte le città dove si svolge (da San Francisco a Sidney, passando per Roma, Budapest e tantissime altre città) alcune lampanti verità che riguardano l'uso della bici per le brevi distanze.
  • Sotto i 5 chilometri nei centri abitati, la bici vince anche sui mezzi pubblici. Questo perchè c'è molta gente che usa l'auto anche per fare 500 metri, e ovviamente, la parcheggia in maniera irrispettosa per pedoni, ciclisti e sopratutto DISABILI, solo per averla 20 metri più vicino.
  • Il risparmio di carburante, scegliendo la bici per tutti i percorsi cittadini che altrimenti si farebbero in auto, corrisponde a 1200 EURO L'ANNO.
  • In Italia ogni anno 3500 persone muoiono per cause legate allo smog. E non venite a dirmi "si ma ci sono anche le fabbriche, i camion e gli aerei"... togli l'uso improprio dell'auto in città in tutto il mondo, e hai fatto già tantissimo.
  • Il risparmio si traduce anche in termini di tempo, visto che non c'è il problema del parcheggio.
Quindi, almeno una volta, provate, dite no alla pigrizia e NO alle Lobby del petrolio, NO ai comuni (sopratutto ITALIANI) che non fanno NIENTE per incentivare lo spostamento ecologico, NO al traffico. E partecipate a Critical Mass!!
Basta cercare su internet quella relativa alla propria città, prendere una bicicletta, se è inverno coprirsi bene e... e non ci sarà bisogno di essere un supereroe per salvare il mondo.

E se cel'hai... ricorda che una bici nuova costa meno di un solo pieno di benzina!!

...Se siete ancora scettici, vi consiglio di prendervi un po' di tempo per guardare questo film sulla massa critica, un cortometraggio che ha ricevuto ottime critiche e vinto anche diversi premi, realizzato durante la CIEMMONA del 2006 (la "CMMONA" è la grande Critical Mass internazionale e si tiene ogni fine maggio a Roma, alla quale accorrono tantissimi ciclisti urbani da molte parti del mondo)

Qui la versione intera con sottotitoli in inglese, ma su Google Video trovate il film in 5 parti e in italiano.


Per tutti i miei concittadini e "conprovinciali", la CRITICAL MASS DI CATANIA parte ogni mercoledì sera da Piazza Roma alle 21.30.

venerdì 8 febbraio 2008

Tornano gli Elio e le storie tese: nuovo singolo "Parco Sempione" contro lo scempio del Bosco di Gioia.

Prima buona notizia:
Esce OGGI il nuovo singolo "Parco Sempione", tratto dal nuovo disco dal titolo che è tutto un programma (cit.) : STUDENTESSI.
Seconda:
Quest'anno a Sanremo condurranno il Dopofestival.
Terza:
Il nuovo disco uscirà il 20 febbraio in allegato con Repubblica e L'Espresso (quindi in edicola) al prezzo di 15 EURO!!!

Beh per tutte le FAVE Italiane (iscritti al fan club, per i "profani"...) questo inizio 2008 è da incorniciare. Mentre sugli scaffali dei negozi di dischi, c'è ancora CICCIPUT (ultimo disco uscito nel 2003) imperterrito a 20 EURO, mercoledì 20 troveremo nelle edicole questo nuovo album, ricchissimo di canzoni. Ecco le tracce.
  1. Studentessi
  2. Plafone (feat. Antonella Ruggiero)
  3. Ignudi fra i nudisti (feat. Giorgia)
  4. Tristezza
  5. Effetto memoria (Inverno)
  6. Heavy samba (feat. Irene Grandi)
  7. Gargaroz
  8. Suicidio a sorpresa Allegro (feat. Paola Cortellesi)
  9. Suicidio a sorpresa Allegretto (feat. Paola Cortellesi)
  10. Suicidio a sorpresa Andante con moto
  11. Suicidio a sorpresa Allegro (feat. Paola Cortellesi)
  12. Suicidio a sorpresa Allegretto (feat. Paola Cortellesi)
  13. Effetto memoria (Primavera)
  14. La Lega Dell'amore
  15. A caval donando
  16. Effetto memoria (Estate)
  17. Buco nero super massiccio
  18. La risposta dell'architetto
  19. Parco sempione
  20. Il congresso delle parti molli
  21. Single (Feat. Luigi Piloni)
  22. Effetto memoria (Autunno)

Ma l'attenzione oggi è concentrata sul singolo "Parco Sempione", il cui testo, che all'apparenza si scaglia contro i freakkettoni suonatori di bonghi nei parchi, prorompe nello sfogo personale degli Elii e sopratutto di Rocco Tanica (tastiere) sulla vicenda del Bosco di Gioia a Milano, che ERA l'ultima oasi di verde praticamente incontaminata in città. L'ULTIMO POLMONE VERDE DI MILANO, con 160 piante (molte delle quali SECOLARI), raso al suolo per costruire 4 grattacieli a uso della Regione Lombardia. Nonostante la raccolta firme (16MILA) ovviamente CONTRO questo scempio, che gli Elio e le storie tese hanno combattuto con tutte le loro forze, nel gennaio 2006 il bosco è stato UCCISO.

ULTERIORE DIMOSTRAZIONE DEL PERCHE' L'ITALIA E' AGLI ULTIMI POSTI COME TUTELA AMBIENTALE.

VERGOGNA!

Ecco il bosco nel 2005.

Ed eccolo dopo lo SCEMPIO.

Sotto, il testo e video di "Parco Sempione".

Parco Sempione, Verde e marrone, dentro la mia città, metto su il vibro, leggo un bel libro, cerco un po’ di relax,

all’improvviso, senza preavviso, si sente un pim pam pum. un fricchettone, forse drogato, suona e non smette più

questo fatto mi turba perchè suona di merda, non ha il senso del ritmo, e non leggo più il libro
quasi quasi mi alzo, vado a chiedergli perchè ha deciso che, cazzo, proprio oggi niente lo fermerà.

Piantala con sti bonghi non siamo mica in Africa, porti i capelli lunghi, ma devi fare pratica. sei sempre fuori tempo, così mi uccidi l’Africa, che avrà pure tanti problemi ma di sicuro non quello del ritmo

(insulti in milanese)

Caro signore, sa che le dico, questa è la libertà. sono drogato, suono sbagliato, anche se a lei non va

non vado a tempo, lo so da tempo, non è una novità. io me ne fotto, cucco di brutto, grazie al mio pim pum pam (bonghi)

Questo fatto mi turba e mi sento di merda quasi quasi mi siedo, ed ascolto un po’ meglio. forse forse mi sbaglio, forse ho preso un abbaglio, forse forse un bel cazzo, fai cagare, questa è la verità

Ora ti sfondo i bonghi per vendicare l’Africa, quella che cucinava l’esploratore in pentola. ti vesti come un rasta, ma questo no, non basta. sarai pure senza problemi, ma di sicuro c’hai quello del ritmo.

Ecco spiegato, cosa succede, in tutte le città. Io suono i bonghi, tu me li sfondi, di questo passo, dove si finirà?

Ecco perchè qualcuno pensa che sia più pratico radere al suolo un bosco considerato inutlie. roba di questo tipo, non si è mai vista in Africa, che avrà pure tanti problemi ma di sicuro non quello dei boschi

Vorrei suonare i bonghi come se fossi in Africa, sotto la quercia nana in zona Porta Genova, sedicimila firme, niente cibo per Rocco Tanica, ma quel bosco l’hanno rasato, mentre la gente era via per il ponte.

Se ne sono sbattuti il cazzo, ora tirano su un palazzo, han distrutto il bosco di Gioia
QUESTI GRANDISSIMI FIGLI DI TROIA!!


mercoledì 6 febbraio 2008

W il fancazzismo!!

PlayStation Portatile per fare qualcosa durante le lezioni, 130 euro.
Instaurare un certo rapporto con i distributori automatici, e riempirti la pancia di MARS, M&M'S, e KINDER BUENO (per tenersi leggero) per non sentire di là il tuo capo che bestemmia in tutte le lingue, 20 euro.
Prendere una, due, tre ore o tutta la giornata dietro all'ennesimo dannatissimo giochino in flash?? NON HA PREZZO.
Lavoratori stanchi, casalinghe annoiate, studenti svogliati... è ora di prendere in mano la situazione, in questo caso, rappresentata dal vostro mouse, visto che su internet da un paio di anni, spopolano i famigerati GIOCHINI in FLASH, ovvero i NERD al servizio del puro e semplice CAZZEGGIO.
Gente con molta fantasia e molto tempo si diverte infatti a programmare dei veri e propri rompicapo, platform, sparatutto, giocabili semplicemente connettendosi a internet, senza particolari pretese grafiche, ma con grande effetto "droga" su chi si accinge a giocarvicisivi-si-vi.
Il "linguaggio" usato è appunto il flash.

Eccovi ora qualche esempio, sono 3 giochi fra o più apprezzati in Italia, così per un mese siete a posto.

Guidare la linea 3 (linea gialla) della Metropolitana di Milano è sempre stato il vosto sogno??
Adesso potrete realizzarlo!!

Siete dei mostri in Geografia e volete farlo sapere a tutto il mondo? Provatelo!!

Avete un "blocco"?? Ora ne avrete tanti.

Per la cronaca, li ho provati tutti e 3, ed ecco i miei punteggi/traguardi. Fatemi sapere i vostri!!
  • Metro: 8000 punti
  • Geografia: 538554 punti
  • Blocchi: completati tutti i livelli (dopo mooooooolto tempo) (ma tanto eh?)
E per tutti gli altri gusti, su internet basta cercare "giochi flash" o similari... c'è davvero tutto, dai giochi "osè" ai giochi sportivi, passando per rompicapo e vecchie glorie "coin-op" del passato. ...Per scordarsi davvero cos'è il lavoro o lo studio.

BUON DIVERTIMENTO!!!

sabato 2 febbraio 2008

S.Agata non sa più A CHE SANTO VOTARSI

...Perchè l'ipocrisia che ha visto scorrere di anno in anno sulla piazza ai suoi piedi, è stata e continua ad essere di proporzioni enormi.
In precedenti post ho puntato il dito (giustamente) sui responsabili POLITICI di molti aspetti che non vanno bene nella mia Città, e adesso anche, probabilmente! Perchè è di pochi giorni fà la "notizia"(!) che da 7 anni (7anni??? mmm...) la mafia controlla commercio, ritmi, tempi, e logistica di quella che è la TERZA FESTA RELIGIOSA AL MONDO per partecipazione e popolarità. L'indagine su questo coinvolgimento, condotta dalla DIA, ha visto coinvolto, pensate, anche Pietro Diolosà, presidente fino a tre anni fa del circolo cittadino Sant'Agata, l'associazione di "devoti" che ha un ruolo importantissimo nella realizzazione della festa.
Una festa che dovrebbe essere dei cittadini E NON DEI MAFIOSI, una festa il cui commercio collaterale deve essere SOLO un contorno e non IL CENTRO.
Stà di fatto che i venditori ambulanti (ovviamente abusivi, dei quali qualcuno dei nostri politici è forte DIFENSORE) spuntano come i funghi per le vie della processione del Fercolo della "Santuzza", e anche che guardacaso, la processione finisce ogni volta sempre più tardi.
Da 10 anni a questa parte, infatti, è passata da due a tre giorni di durata. Il 4, c'è il giro "esterno", cioè vengono percorsi quelli che una volta erano i limiti del centro urbano di Catania, e il 5 c'è il giro "interno", in cui il Fercolo percorre buona parte della Via Etnea.
Mi spiego. Giorno 4 si parte alle 8 di mattina e allo stesso orario del giorno dopo si ritorna in Cattedrale (24 ore per percorrere non più di 10 km di giro). Non si fa in tempo a riporre il Busto Reliquiario nel Duomo per il Solenne Pontificale della mattina, che alle 5 del pomeriggio, dopo i "botti" (spettacolo pirotecnico, per il quale anche lì c'è la "piovra" che stabilisce appalti, costi, durata e tutto il resto), si riparte per percorrere avanti e indietro Via Etnea, operazione che culmina alle 5 del mattino di giorno 6, con la Salita di via di Sangiuliano, una salita ripidissima (e se piove, scivolosissima) che, dopo 35 ORE DI PROCESSIONE sulle spalle, i "fedeli" devono accollarsi. Certo, sia loro che quelli che portano le candelore si alternano in tutto questo tempo, ma è comunque uno sforzo notevole.
Orari ASSURDI da sostenere, che hanno portato, 3 anni fa, alla morte di uno dei Devoti, schiacciato dalla folla e dal Fercolo che, di corsa, affrontava la salita di Sangiuliano. Un segno "dal cielo"?? Uno "smettetela" da parte di qualcuno lassù??
Ma di tutto questo, i mafiosi che organizzano la loro festa di soldi e non certo di fede, se ne fregano altamente, a quanto pare.

E stavolta, I COMPLICI SIAMO NOI. Quindi, visto che, nonostante tutti gli articoli sul coinvolgimento della mafia nella Festa di S. Agata, i servizi in tutti i TG nazionali (il che da ulteriore LUSTRO a Catania, come se non bastasse l'immagine che già la nostra amministrazione pensa a dare in giro), visto lo sgomento di chi "non voleva sapere" ma ora è costretto a sapere, invito tutti i Catanesi e chiunque voglia recarsi alla festa, a:

NON COMPRARE CERI (S.Agata merita che i fedeli la rispettino, e il rispetto non è portare ceri pagati ai commercianti della mafia) NON COMPRARE NIENTE ALLE BANCARELLE (so che è difficile resistere alle varie leccornie, ma quanti morti ci vogliono per farle??) INSOMMA.... NON ESSERE COMPLICI DELLO SCHIFO CHE CI CIRCONDA!!!

Secondo me la Santa apprezzerà. E infine, invito tutti coloro che durante l'anno per le nostre strade, non fanno altro che I DELINQUENTI, di evitare di mettersi il classico "sacco", il Saio tipico che si indossa per S.Agata.
Quello è DEI FEDELI. I vosti peccati non credo saranno perdonati se per un giorno fate finta di essere buoni. E portare i ceri da 100 chili non vi redimerà certo.
E chissà, forse Sant'Agata è d'accordo con me, perchè quando la folla dei "religiosi dell'ultimo minuto" scompare, e la Cattedrale rimane vuota, mi soffermo a leggere una scritta che non ha bisogno di traduzioni, presente su uno dei muri della Chiesa, e che dice:
NOLI OFFENDERE PATRIAM AGATHE.

C'è chi questa città l'ha offesa riducendola com'è adesso, e c'è chi lo fa la sua ipocrisia da "buon cristiano", ma solo per i giorni della Festa.
Post successivi a questo: S.Agata 2009 - S.Agata 2010

venerdì 1 febbraio 2008

Piccole riflessioni "Inframuscolari". La vita secondo Woody Allen...

Un "certo" Woody Allen, in uno dei suoi monologhi, ha dichiarato che "LA VITA DOVREBBE ESSERE VISSUTA AL CONTRARIO". Secondo me è questa è una delle più grandi "massime" venute dal mondo cinematografico.
Eccola.

"Tanto per cominciare si dovrebbe iniziare morendo, e così tricchetetracchete il trauma è bello che superato.
Quindi ti svegli in un letto di ospedale e apprezzi il fatto che vai migliorando giorno dopo giorno.
Poi ti dimettono perché stai bene e la prima cosa che fai è andare in posta a ritirare la tua pensione e te la godi al meglio.
Col passare del tempo le tue forze aumentano, il tuo fisico migliora, le rughescompaiono.
Poi inizi a lavorare e il primo giorno ti regalano un orologio d’oro.
Lavori quarant’anni finchè non sei così giovane da sfruttare adeguatamente il ritiro dalla vita lavorativa.
Quindi vai di festino in festino, bevi, giochi, fai sesso e ti prepari per iniziare a studiare.
Poi inizi la scuola, giochi con gli amici, senza alcun tipo di obblighi e responsabilità, finchè non sei bebè.
Quando sei sufficientemente piccolo, ti infili in un posto che ormai dovresti conoscere molto bene.
Gli ultimi nove mesi te li passi flottando tranquillo e sereno, in un posto riscaldato con room service e tanto affetto, senza che nessuno ti rompa i coglioni.
E alla fine abbandoni questo mondo in un orgasmo!"

Ovviamente su ci sono pagine intere su internet con questo pezzo, già molto conosciuto. Io personalmente l'ho letto per la prima volta qualche giorno fa, e ho riso per mezz'ora.

Rock(S)politik with...

USA LA BICI

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons Ariticolo 21

Free Blogger
eXTReMe Tracker

Post di rilievo per argomento

Promozione apertura Gev

Ecologia

Politica e spolitica

East Side Stories
Cultura e Scultura

Povera Italia
Template by KangNoval & Abdul Munir | blog Blogger Templates